Nell’estate del 2016 Alessandro Manferti (voce e chitarra), Paolo Ferraris (chitarra)e Mauro Benvenuti (batteria), dopo tanti anni di cover, decidono di rimettersi in gioco ed iniziare un nuovo progetto di inediti, così nascono i Loverdose. L’idea di base fu quella di scrivere brani che avessero il mood ed il sound caratteristico del rock italiano anni ’90. Nel 2017 lanciano il progetto sui social accompagnato da una versione demo di “Come vivo io”, brano che nel tempo diventerà il “biglietto da visita” di questo nuovo progetto e successivamente anche il primo singolo ufficiale.

Il progetto prende forma e i ragazzi dopo aver realizzato alcuni provini sono ormai decisi a produrre un intero album, che si intitolerà “Radioattivo”: nel 2018 dopo aver concluso la pre-produzione la band incomincia a pensare al live e alle registrazioni definitive. Si uniscono al gruppo altri due componenti, Giuseppe Luscia (basso) e Gianmarco Tempio (chitarra); la voglia di live continua ad aumentare, l’album non è ancora terminato ma viste le continue richieste di amici e persone interessate al progetto nel novembre del 2018, per la prima volta, “Radioattivo” viene presentato dal vivo. Il 2019 si apre con la fine delle registrazioni e l’inizio della post-produzione. Il 3 agosto a tre anni di distanza dall’idea di realizzare un album di rock italiano “Radioattivo” è finalmente terminato ed esce accompagnato dal videoclip di “Dove vai”, primo singolo estratto. A fine 2019 i ragazzi incominciano le lavorazioni per il nuovo album, tutt’ora in fase di produzione. L’album si intitolerà “Game Over” e “Ale”, uscito a dicembre scorso, è il primo singolo estratto dal nuovo lavoro.

La canzone “Ale” racconta di un amore impossibile, una di quelle storie che esistono solo nei film o nei romanzi. Ale è una creatura meravigliosa, una di quelle ragazze irraggiungibili per i comuni mortali, dice il cantante. A volte il destino o le coincidenze fanno però in modo che queste bellezze transitino nelle vite di chi può solo sognare di avere il loro amore. E quando succede, sono guai, perché sono indimenticabili.

Il videoclip di “Ale”

***

SEGUI I LOVERDOSE QUI: https://www.facebook.com/loverdoseweb

***

Articoli correlati:

Pubblicità