I Necrofili sono una band di Rieti nata nel 2005; la loro proposta musicale parte dal death metal di vecchia scuola e dal thrash delle origini, senza disdegnare qualche apertura melodica. Il sound è costituito da veloci riff di chitarra e violenti controtempi di batteria, sui quali si innestano graffianti parti vocali in screaming. Le tematiche dei testi trattano l’angoscia e lo sgomento dell’uomo davanti ai temi della coscienza, della società, della guerra e della fede.

La band debutta sul palco nell’estate del 2005, mentre l’esordio discografico avviene a meno di un anno di distanza con un album autoprodotto, intitolato “Necrofili”, che riassume in otto tracce il lavoro compositivo svolto nei mesi precedenti. Nel maggio del 2006 i Necrofili danno alle stampe “Cani Sciolti”, inno metal composto per una tifoseria locale, che consente al gruppo l’esperimento dei testi in lingua madre. Nel giugno del 2007 i Necrofili partecipano ad “Extreme Metal Inside”, death metal split-cd realizzato da SG Promotion, che raccoglie le migliori proposte underground dell’intero circuito nazionale. “Extreme Metal Inside” ha ricevuto commenti molto favorevoli, dimostrandosi un successo di pubblico e di critica. Nel marzo del 2008 i Necrofili rilasciano il CD promozionale “Promo 2008”, con l’intento di aumentare la propria visibilità nel circuito underground nazionale. Nel 2010 si esibiscono sul palco della seconda edizione del festival “Day Shocking Ground”, aprendo per Dark Lunacy, Necrodeath e Nightrage. Il secondo full-length “The End Of Everything” viene pubblicato a cavallo tra il 2016 ed il 2017, dopo diversi anni di gestazione e di attività a regime ridotto. Nel 2019 è la volta dell’EP “Immaculate Preconception”, con cinque nuovi inediti, che riscuote un ottimo successo di pubblico e critica, e porta i Necrofili ad esibirsi su numerosi palchi in tutta Italia, aprendo per band storiche tra le quali Distruzione, Assassin e Benediction. Avendo dovuto interrompere improvvisamente l’attività dal vivo a causa della pandemia, i Necrofili stanno
attualmente componendo e registrando il loro prossimo full-length.

Dopo l’album “The End Of Everything”, la cui realizzazione ha richiesto oltre cinque anni, i Necrofili scelgono di dedicarsi ad un EP di breve durata da poter rilasciare in un minor lasso di tempo. Nel giro di due anni vengono composte ed incise le cinque tracce incluse nel nuovo “Immaculate Preconception”. Questo EP contiene cinque tracce, nelle quali la band esplora anche territori musicali nuovi, oltre ad inserire brani death/thrash come nei precedenti lavori. Questo disco contiene inoltre tracce strumentali ed acustiche, come “A Lullaby for Reason” ed un inedito in italiano come “Campo de’ Fiori”.

Il disco è stato auto-prodotto negli studi e nella sala prove dei Necrofili. Il progetto inoltre è molto accurato anche nella scelta dell’artwork, realizzato da Claudia Ianniciello, affermata illustratrice attiva soprattutto nei settori del fumetto e dell’editoria. Il soggetto ritrae una Madonna non convenzionale, tutt’altro che immacolata, che sorregge il frutto del suo seno nella forma di una orrida, ma pur sempre santa, larva. L’opera si ispira alle numerose “madonna sul trono col bambino” dell’arte sacra medievale (come quelle di Giotto e Masaccio), citandone la composizione e riprendendone i toni dorati. Qui la Madonna, invece di essere accompagnata dai Santi delle opere originarie da cui trae ispirazione la copertina, è circondata dai ritratti dei quattro componenti dei Necrofili.

***

SEGUI I NECROFILI QUI: https://www.facebook.com/necrofili

***

Articoli correlati:

Pubblicità