Prhome, artista noto dal 1997 per aver importato in Italia il suono latino/chicano nel contesto rap e per aver fondato la True Life Records (prima realtà discografica aperta a questo suono), si propone con un brano d’eccezione registrato e post-prodotto al Radice Sonora Studio di Simone Cerchiaro. Il brano rappresenta, come si evince dal titolo, il ritorno del rapper rodigino dopo quasi un decennio di assenza.

Il beat, dal sapore tipicamente west coast e arrangiato da Mr Toks con le chitarre di Mauro “Jim Singer” Tognin (memebro dei Wheels Fargo and the Nightngale e P51 Airplanes), fa da cornice a un pezzo perfettamente in linea con lo stile che da sempre ha contraddistinto Prhome. Lo stesso svela che il brano non solo racconta un ritorno sulla scena dopo (troppo a mio parere) tempo ma la sua determinazione e la sua fame di continuare un discorso artistico lasciato in sospeso. Il messaggio di “El Regreso” è che non bisogna mai arrendersi!

Il video de “El Regreso”

Il singolo è anche accompagnato da un videoclip, con la regia di Alessandro Ferri, che é anche un tributo alle origini di Prhome, che ha deciso di girare le scene fra rime, west coast, Ford e Playmouth nelle strade della provincia rodigina. Il brano anticipa il quarto disco ufficiale dal titolo “Hotel Killafornia” che l’artista ha annunciato per i primi mesi del 2021.

***

SEGUI PRHOME QUI: https://www.facebook.com/paolo.grego

***

Articoli correlati:

Pubblicità