Da pochi giorni è uscito “The Flock”, primo di una serie di brani registrato nel 2019 dagli Everglade con la partecipazione del chitarrista Enrico Buoso.
“Il gregge”, questo il significato del titolo della canzone degli Everglade, parla di tutti quei pensieri negativi che contraddistinguono molte persone della società contemporanea, ai quali i tre rispondono alzando il volume, perchè non si può vedere tutto nero: in fondo siamo molto fortunati rispetto ad altri in questa parte di mondo.
Musicalmente The Flock si presenta più pop rispetto alle precedenti produzioni, anche se in fondo si sente che il suono della band ha attraversato le strade del rock prima di arrivare sin qui.

L’ispirazione ed i riff di “The Flock”, al primo ascolto, sembrano più di matrice britannica che statunitense questa volta. Probabilmente qualche ascoltatore della prima ora si chiederà cosa sia successo agli Everglade. Forse sono cresciuti, e il primo segno di maturità è di sicuro l’apertura, essere aperti ad accogliere nuovi stimoli, nuovi generi musicali e nuove collaborazioni. E gli Everglade ora sono pronti a tutto.

In concomitanza con la pubblicazione del brano, totalmente autoprodotto e registrato nel home studio della band, è stato pubblicato anche il videoclip. Quest’ultimo è stato realizzato utilizzando riprese fatte con il cellulare in sala prove nel periodo appena successivo al lockdown di marzo scorso.

Il videoclip di “The Flock”

***

SEGUI GLI EVERGLADE QUI: https://www.evergladeband.com/

***

Articoli correlati:

Pubblicità